" Egli è più crudele con sé stesso, che con gli altri....."



L'infanzia crede che sia tutto vero ciò che le si racconta.
Crede che, cogliendo una rosa, si possano attirare disgrazie in una famiglia.
Crede che le mani di una Bestia umana, dopo aver ucciso, comincino a fumare e crede mille altre cose piene d'ingenuità.
Io vi chiedo un poco di questa ingenuità. E lasciate che vi ripeta le parole magiche dell'infanzia :

"C'era una volta......"

Jean Cocteau


Capitolo Terzo




La Belle et la Bête
Josette Day  Jean Marais
Regia Jean Cocteau (1946)

Commenti

Che strana coincidenza... stiamo per pubblicare una storia che inizia propio con..C'era una volta un pasticciere, Gargiulo, che lavorava per la casa Reale di Napoli. Nel porto di Napoli c'era la nave Rex, che attendeva ordini che arrivavano in maniera contrastante, l'ordine precedente veniva smentito da quello successivo, correva l'anno 1940, la guerra era alle porte, e annualmente c'era il cavalire Vincenzo Renzelli che si recava a Napoli da Cosenza, e qui alla casa Reale conobbe un pasticciere che volle portare con se a Cosenza.... manon posso e non è il caso che sveli il resto..... Grazie per esserci.... con infinito affetto
Piero
anna ha detto…
Anche a me è capitato spesso di notare coincidenze tra eventi -o pensieri o impressioni o immagini- delle mie giornate e certi tuoi post, cara Red. A dire il vero, sempre nella mia vita mi è accaduto di asssistere al verificarsi di serie di coincidenze. "Sincronicità", direbbe Jung. Io non so bene che nome dare a questo, né come spiegarlo. So solo che non può trattarsi certo semplicemente di "caso". E noto che le coincidenze, quando accadono, sono sempre qualcosa di bello, di gioioso, di entusiasmante.
red ha detto…
Ciao Piero, vengo subito da te a leggermi questa storia, che mi incuriosisce molto....

Grazie a te per essere la dolce presenza che sei

Un abbraccio grande
red ha detto…
Ciao Anna,
anche nella mia vita ci sono spesso particolari coincidenze, a volte impressionanti per puntualità e frequenza.... ma come dici tu sempre gioiose ed entusiasmanti, quasi incoraggiamenti del caso.... o del destino.... auspicabili, sempre....

Mi piace molto la profondità dei tuoi pensieri.... grazie

Un abbraccio grande