Da un mal chiuso portone... Montale...

...le trombe d'oro della solarità.
                                     

I limoni                 


Ascoltami, i poeti laureati
si muovono soltanto fra le piante
dai nomi poco usati: bossi ligustri o acanti.
Io, per me, amo le strade che riescono agli erbosi
fossi dove in pozzanghere
mezzo seccate agguantano i ragazzi
qualche sparuta anguilla:
le viuzze che seguono i ciglioni,
discendono tra i ciuffi delle canne
 e mettono negli orti, tra gli alberi dei limoni.

Meglio se le gazzarre degli uccelli
si spengono inghiottite dall'azzurro:
più chiaro si ascolta il sussurro
dei rami amici nell'aria che quasi non si muove,
e i sensi di quest'odore
che non sa staccarsi da terra
e piove in petto una dolcezza inquieta.
Qui delle divertite passioni
per miracolo tace la guerra, 
qui tocca anche a noi poveri la nostra parte di ricchezza
ed è l'odore dei limoni.

Vedi, in questi silenzi in cui le cose
s'abbandonano e sembrano vicine
a tradire il loro ultimo segreto, 
talora ci si aspetta
di scoprire uno sbaglio di Natura,
il punto morto del mondo, l'anello che non tiene,
il filo da disbrogliare che finalmente ci metta
nel mezzo di una verità.
Lo sguardo fruga d'intorno,
la mente indaga accorda disunisce
nel profumo che dilaga
quando il giorno più languisce.
Sono i silenzi in cui si vede
in ogni ombra umana che si allontana
qualche disturbata Divinità.

Ma l'illusione manca e ci riporta il tempo
nelle città rumorose dove l'azzurro si mostra
soltanto a pezzi, in alto, tra le cimase.
La pioggia stanca la terra, di poi; s'affolta
il tedio dell'inverno sulle case,
la luce si fa avara - amara l'anima.
Quando un giorno da un malchiuso portone
tra gli alberi di una corte
ci si mostrano i gialli dei limoni;
e il gelo del cuore si sfa,
e in petto ci scrosciano
le loro canzoni
le trombe d'oro della solarità.      Eugenio Montale



Voce: Domenico Pelini    Testo


Image: By Stickpen (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons





Claude Monet


La casa dei doganieri

Tu non ricordi la casa dei doganieri
sul rialzo a strapiombo sulla scogliera:
desolata t' attende dalla sera
in cui v' entró lo sciame dei tuoi pensieri
e vi sostó irrequieto.

Libeccio sferza da anni le vecchie mura
e il suono del tuo riso non é più lieto:
la bussola va impazzita all' avventura
e il calcolo dei dadi più non torna.
Tu non ricordi; altro tempo frastorna
la tua memoria; un filo s' addipana.

Ne tengo ancora un capo; ma s'allontana
la casa e in cima al tetto la banderuola
affumicata gira senza pietà.
Ne tengo un capo; ma tu resti sola
né qui respiri nell' oscurità.

Oh l' orizzonte in fuga, dove s' accende
rara la luce della petroliera!
Il varco é qui? (Ripullula il frangente
ancora sulla balza che scoscende ...).
Tu non ricordi la casa di questa
mia sera. Ed io non so chi va e chi resta.

Eugenio Montale             Voce: Eugenio Montale       Testo



 









Portami il girasole ch'io lo trapianti
nel mio terreno bruciato dal salino,
e mostri tutto il giorno agli azzurri specchianti
del cielo l'ansietà del suo volto giallino.
Tendono alla chiarità le cose oscure,
si esauriscono i corpi in un fluire
di tinte: queste in musiche. Svanire
é dunque la ventura delle venture.
Portami tu la pianta che conduce
dove sorgono bionde trasparenze
e vapora la vita quale essenza;
portami il girasole impazzito di luce.

Eugenio Montale       Voce: Domenico Pelini    Testo



Commenti

myth29 ha detto…
http://www.equilibriarte.net/site/giancarlomuzzolon/portfolio/17137/286465
myth29 ha detto…
Ecco un mio dipinto ispirato dalla lirica di Montale:

http://www.equilibriarte.net/site/giancarlomuzzolon/portfolio/17137/286465

gian.muzzolon@libero.it
red ha detto…
Buongiorno Giancarlo,
grazie di cuore per avermi aperto la strada al piacere di ammirare i suoi dipinti; sono davvero splendidi... tutti..ma un paio di paesaggi, risalenti ai suoi esordi pittorici, hanno toccato particolarmente il mio cuore. Nell'esprimerle tutta la mia ammirazione oso farle una richiesta: mi piacerebbe molto costruire un post attorno ad un suo dipinto...se ciò non le sembrerà troppo azzardato da parte mia e se le farà piacere, mi farà felice se accetterà.
Un caro saluto,
Red
myth29 ha detto…
Buongiorno Red! La ringrazio molto per il suo apprezzamento e per la proposta di creare un post su un mio dipinto, proposta che accolgo con grande piacere!
red ha detto…
Grazie per aver accolto la mia richiesta..il piacere sarà senz'altro mio nel costruire il post potendo disporre di tanta bellezza! A presto, un saluto
Red