L'immaginario alla finestra


Per pura fatalità e per l'estrema cortesia del suo autore, è arrivata nelle mie mani una raccolta di poesie intitolata "Gato barcino" , pubblicata in Spagna da Lumen nel 2006. Il suo autore, Eduardo Rezzano , è un giovane poeta e musicista argentino, non tradotto in Italia, sulla cui attività artistica è possibile conoscere di più visitando il suo blog. La poesia "Padre" fa patre di questa raccolta ed è per me una delle più belle descrizioni dell'amore dell'uomo per l'immaginario e la fantasia, della maniera cauta e delicata con cui ci avviciniamo ad essa, timorosi di perderne il contatto... allora, come dice il suo autore, la accogliamo nella nostra casa in forma di vita appena nata e ci prendiamo cura di lei con amore e dedizione, fino al prezioso momento del volo... a tempo debito.


Padre

Una mariposa en
mi balcón
pone sus huevos
y se va

Pronto mi casa
se llenará de gusanos
a quienes alimentaré y
cambiaré los pañales

Seré un padre ejemplar
y a su debido tiempo
les enseñaré a volar
arrojándome por la
ventana

Non disponendo di una traduzione autorevole delle opere di Eduardo Rezzano, mi permetto di aggiungere un'improvvisata versione italiana fatta da me, sperando di non contrariare troppo l'autore e gli estimatori del Castigliano.


Padre


Una farfalla sul
mio balcone
depone le sue uova
e se ne va

Presto la mia casa
si riempirà di bachi
che nutrirò e
a cui cambierò i pannolini

Sarò un padre esemplare
e a tempo debito
insegnerò loro a volare
lanciandomi dalla
finestra

Commenti