Ventodinverno

Sandro Botticelli  La Primavera
( particolare )



 
 F. Chopin   Valse Op64 n°2

Commenti

Valerio Maruffi ha detto…
Bello bello bello.
Mi è sembrata una di quelle fiabe che si imparavano alla scuola elementare, che raccontavano sia ai bambini che agli adulti.
E rileggendole da grande scoprivi che raccontavano anche "altro".
Costantino ha detto…
Mi sono seduto accanto al camino che c'era a casa mia una volta, ed ho ascoltato da una voce nuova,una fiaba mai sentita ma che aveva le stesse assonanze di quelle che,un tempo, mi facevano sgranare gli occhi e prestare una attenzione senza pari.
C'era uno specchio e, mentre scorrevano le parole, m'è sembrato di vedermi riflesso bambino, per un attimo soltanto, quel fuggevole attimo che impiega l'inverno a divenire primavera.