venerdì 7 ottobre 2011

" ...e quanto non vorrai non haverai"

Dettaglio del Pannello centrale


O che bel stare è stare in Paradiso
Dove si vive sempre in fest'e riso
Vedendosi di Dio svelato il viso
O che bel stare è star in Paradiso.

Ohimè che orribil star qui nell'inferno
Ove si vive in pianto e foco eterno
Senza veder mai Dio in sempiterno
Ahi, ahi, che orribil star giù nell'inferno.

Là non vi regna giel, vento, calore,
Che il tempo è temperato a tutte l'hore
Pioggia non v'è, tempesta, nè baleno,
Che il Ciel là sempre si vede sereno.

Il fuoco e 'l ghiaccio là, o che stupore
Le brine, le tempeste, e il sommo ardore
Stanno in un loco tute l'intemperie
Si radunan laggiù, o che miserie.

Havrai insomma là quanto vorrai
E quanto non vorrai non haverai
E questo è quanto, o Musa, posso dire
Però fa pausa il canto e fin l'ardire.

Quel ch'aborrisce qua, là tutto havrai
Quel te diletta e piace mai havrai
E pieno d'ogni male tu sarai
Disperato d'uscirne mai, mai, mai!

O che bel stare è star in Paradiso
Dove si vive sempr'in fest'e riso
Vedendosi di Dio svelato il viso
O che bel stare è star in Paradiso

Ciaccona di Paradiso et de l'Inferno
Anonimo ( XVII sec.)


Ciaccona di Paradiso et de l' Inferno ( Anonimo )
Philippe Jaroussky   controtenore
Ensemble L' Arpeggiata
Direzione Musicale   Christina Pluhar

23 commenti:

Giada ha detto...

Sono arrivata qui, attirata dall'immagine tratta dal Trittico di Bosch che io amo moltissimo. Ho ascoltato con interesse anche la Ciacciona, un genere musicale che non conoscevo, ed è stato molto utile poter leggere il testo durante l'ascolto.
La voce del controtenore è notevole, e l'abbinamento tra pittura e musica secondo me è stato fatto con molto gusto.
Ciao, e complimenti!
Giada

unbrivido ha detto...

Splendido ... un volo ... ad ali aperte ... Un soffio dolce ...

Costantino ha detto...

Come faccio a non passare di qui!
C'è Hieronymus Bosch,il pittore fra tutti che preferisco.Sono corso a Venezia per vedere a Palazzo Grimani,a gennaio,in mostra,quel poco che c'è in Italia
di questo eccezionale artista che ha saputo coniugare l'integralismo più totale con il profano più estremo ed inquietante.
(A dire il vero,ammiro anche un altro Hieronymus Bosch,il detective senza macchia e senza paura uscito dalla penna di Michael Connelly,che racchiude nel suo animo la grandezza e la profonda inquietudine dell'omonimo pittore).
Grazie.

ariodante76 ha detto...

The contrast between heaven in hell, rendered in such a sweet, lilting manner by Jaroussky and company. One word comes to mind... "mirth"... "gladness or gaiety as shown by or accompanied with laughter." But mirth is more than laughter; mirth is the sound equivalent of a sly wink, a knowing glance. Henry Ward Beecher: "Mirth is the sweet wine of human life. It should be offered sparkling with zestful life unto God." William Shakespeare: "With mirth and laughter let old wrinkles come." Joseph Addison: "Mirth is like a flash of lightning, that breaks through a gloom of clouds, and glitters for a moment; cheerfulness keeps up a kind of daylight in the mind, and fills it with a steady and perpetual serenity." Surely, Hieronymus Bosch knew something of the topic...

anna ha detto...

"Our mirth the music of division":

Orlando Gibbons ( il compositore preferito di Glenn Gould) musicò questi versi di Sir Walter Raleigh.

"What is our life? A play of passion
Our mirth the music of division"

Dual ha detto...

Un saluto per augurarti un buon w.e.
Gio'
http://remenberphoto.blogspot.com/

red ha detto...

Ciao Giada, che piacere trovarti qui!
Grazie per il modo con cui hai accolto il mio post: lo vedo scomposto , nelle tue parole, in tutte le sue parti...e mi dà gioia sapere che tutte sono state notate e apprezzate. Quando assemblo le parti di un post, cercando seppur a fatica di esprimere le mie emozioni, seguo un percorso che raramente modifico. E' la prima volta che ho la soddifazione di poter vedere che qualcuno a fatto lo stesso mio percorso, insieme a me.
Grazie di cuore
Un sorriso

P.S. So, per aver visitato il tuo blog di dipinti, la bellezza del tuo modo di sentire con la pittura. Per questo mi permetto di dirti che mi piacerebbe molto conoscere le tue considerazioni su questo trittico.

red ha detto...

Ciao u!
Che bello risentire la brezza lieve che ti porta qui...!
Appena ho il tempo corro da te..chissà il tuo bosco adesso..chissà che esplosione di meraviglie...
Un abbraccio col cuore

red ha detto...

Ciao Costantino,
grazie a te! Mi piace molto come scrivi, mi ripeto, ma i tuoi commenti sono di più. Sono emozioni legate fra loro.........che io leggo, imparando.

Un caro saluto

red ha detto...

Daniel...
everytime you come here, you do it with your hands full of gifts: your thoughts, raidiant and prolific, bringing the key to a new understanding. Reading your words is very important for me.
Thank you my dear friend.

Ti abbraccio con tanto affetto

red ha detto...

Ciao Anna,
mi piace molto il tuo accogliere dalle parole di altri lo spunto per andare più lontano... mi regala la sensazione che davvero il pensiero voli di mente in mente, di cuore in cuore...rinnovandosi, amplificandosi..
grazie per la tua sensibilità...

Un abbraccio

red ha detto...

Ciao Giò,
prima di rspondere al tuo saluto e ricambiare il tuo gentile augurio sono andata a visitare il tuo link. Mi ha fatto davvero piacere vederlo...mi è sembrato un tuo modo per mostrarmi chi sei...una presentazione da rete, ma non meno importante.
Questo link già da solo dice molto di te, di ciò che vuoi si veda di te, ma le tue riflessioni..sono davvero piccole perle. E' pensando ad esse, alla dolcezza che ho percepito anche nelle più dolorose, che ti saluto e ti ringrazio di essere arivato qui.

Un caro saluto a te e un sereno fine settimana

achab ha detto...

Ciao Red,bella poesia e bello il video,musica che incanta,come sempre sai sorprendermi.
Grazie cara delle tue belle parole lasciate da me,ti auguro una serena domenica.
Un bacio ♥

red ha detto...

Ciao Achab, grazie per essere sempre vicino e per le cose meravigliose e coinvolgenti che scrivi.
Fra qualche giorno la nostra bellissima amicizia compie un anno..passa di qui eh?
Un bacio

achab ha detto...

Ciao Red,ok passo volentieri,è stato un incontro molto piacevole e interessante in questo mondo virtuale ma reso reale da te,grazie cara Amica.
Un bacio.

Massimo ha detto...

ciao Red,
grand bel post come sempre
molto bello il video dell'ensamble !
un caro saluto.

bocchigliero oltre...... ha detto...

Che strana coincidenza, anche noi abbiamo pubblicato un post scritto molti e molti anni or sono, e troviamo questo srivere subblime..Oltre e il pezzo musicale ha delle tolatità che ci ricordano i primi teatranti della storia.....
Grazie

Giada ha detto...

Ciao Red! Grazie per la tua risposta e per le parole sulla mia pittura. Ho imparato ad apprezzare pienamente Bosch dopo aver visto dal vero un'altra delle sue opere, il Trittico delle Tentazioni, a Lisbona.
Era incredibile la precisione da miniaturista che caratterizzava la sua pittura, ma c'era di più, qualcosa difficilmente spiegabile a parole.
Il Trittico delle Delizie non l'ho visto dal vero (spero un giorno di farlo). Queste le mie impressioni: ogni singolo elemento della composizione può essere decontestualizzato ed essere considerato quasi come opera a se stante, l'abilità di Bosch è stata infinita. Contemporaneamente, Bosch ha legato questi elementi in un tutt'uno armonioso, non c'è dispersione, ma secondo me c'è un equilibrio perfetto.
Per quanto riguarda le interpretazioni sul significato, ce ne sono state tantissime, e forse non si arriverà mai a sapere cosa realmente intendesse l'artista... Forse, vale la pena di notare che la sofferenza dell'uomo appare unicamente nel pannello dedicato alla rappresentazione dell'inferno, come mancano riferimenti alla violenza e al dolore nel pannello centrale (del resto, le figure sembrano totalmente innocenti e inconsapevoli della loro condizione, quasi fossero prive di coscienza umana).
Mi scuso per la mia lungaggine, ma mi piace molto parlare di Bosch (anche a sproposito, temo)!
Un saluto,
Giada

red ha detto...

Ciao Massimo caro,
grazie per la tua consueta gentilezza; il video è davvero adorabile, un madrigale cantato con ironia...imperdibile!
Un sorriso e l'augurio di una serena serata.

red ha detto...

Grazie a te per il gentile commento, un caro saluto.

red ha detto...

Ciao Giada,
non sai che piacere mi ha fatto che tu abbia accolto la mia richiesta! La cosa che più adoro, quando ammiro un'opera d'arte, è poterlo fare insieme a qualcun altro. Penso che ognuno noti diversi aspetti di uno stesso capolavoro e poter conoscere il punto di vista da cui un altro guarda un'opera è un vero privilegio oltre che un piacere.
Grazie quindi per avermi parlato di questo pittore e per la passione con cui lo hai fatto e la ricchezza...l'ho incontrato attraverso le tue parole.

Un sorriso e un caro saluto

Salomé Guadalupe Ingelmo ha detto...

Mi ha sempre affascinato il Bosch. Infatti ha ispirato pure alcuni dei miei racconti. Abbraccione

red ha detto...

Ciao Cara Salomé..adesso lascia che ti esprima tutta la gioia di ritrovarti qui! Vedi..? Un tuo passaggio e già trovo le tracce di un percorso affascinante : le tue parole e Jeronimus Bosch...vorrei saperne di più: puoi aiutarmi?

Un abbraccio fortissimo