mercoledì 22 dicembre 2010

"Son nelle vostre mani, il foglio è la mia voce..."



<< La lettera d'amore, che in me ho scritto e corretto /cento volte fino a quando tutto fosse perfetto, / e che mettendo l'anima e il foglio insieme accanto, / basterebbe in un attimo ricopiarla soltanto. / Son nelle vostre mani, il foglio è la mia voce, / l'inchiostro è il mio sangue, la lettera è la foce. / Giuro che in tutto il mio corpo corre la febbre, / giuro che innanzi a voi grida il mio cuor trafitto, / e se i baci potessero inviarsi per iscritto / li leggereste con le vostre labbra ebbre. / Lontan da questo mondo cupo, plebeo, bugiardo, / esisterà un paese per cuori di riguardo. / Lontan da questo mondo amaro e senza amore / esisterà un paese per l'altro nostro cuore. >>



Painting: Jan Vermeer

4 commenti:

achab ha detto...

Ciao Red,parole sacre,l'amor sofferto,che buca il cuore,si il paese esiste,ma per trovarlo ci vuole costanza,e poi è giusto essere in due nella ricerca,da soli è una sconfitta su tutti i fronti.
Ciao cara Red,ti auguro un sereno natale.
Un bacio e un abbraccio.

red ha detto...

..l'amor sofferto che buca il cuore.. hai mai pensato di scrivere poesie d'amore? Voglio dire versi romantici, un po' leopardiani? Secondo me hai del talento.. io ti seguirei.. davvero! Notte Achab.

Sile ha detto...

Red, non sono capace di scrivere ...ma grazie al cielo so apprezzare chi ben lo fa. Un abbraccio da Sile

red ha detto...

Un abbraccio fortissimo a te..