In love with Shakespeare (1)

Anthony F. A. Sandys
Sonnet XXIII

As an unperfect actor on the stage,
Who with his fear is put beside his part,
Or some fierce thing replete with too much rage,
Whose strength's abundance weakens his own heart;
So I, for fear of trust, forget to say
The perfect ceremony of love's rite,
And in mine own love's strength seem to decay,
O'ercharg'd with burthen of mine own love's might.
O! let my looks be then the eloquence
And dumb presagers of my speaking breast,
Who plead for love, and look for recompense,
More than that tongue that more hath more express'd.
O! learn to read what silent love hath writ:
To hear with eyes belongs to love's fine wit.


William Shakespeare
Testo: The amazing website of Shakespeare's sonnets

E. R. Hughes
Come un pessimo attore in scena
colto da paura dimentica il suo ruolo,
oppur come una furia stracarica di rabbia
strema il proprio cuore per impeto eccessivo,
anch'io, sentendomi insicuro, non trovo le parole
per la giusta apoteosi del ritual d'amore,
e nel colmo del mio amor mi par mancare
schiacciato sotto il peso della sua potenza.
Sian dunque i versi miei, unica eloquenza
e muti messaggeri della voce del mio cuore,
a supplicare amore e attender ricompensa
ben più di quella lingua che più e piu' parlò.
Ti prego, impara a leggere il silenzio del mio cuore
è intelletto sottil d'amore intendere con gli occhi.
 Traduzione: Shakespeareweb

Commenti

achab ha detto…
Ciao Red,bella poesia di W.S,dove l'attesa diventa sofferenza in lui,nella speranza di lei che sappia cogliere il palpito del suo cuore,nel silenzio degli sguardi.
Ancora oggi i suoi testi sono belli e di notevole impatto emotivo.
Grazie del pensiero per me,del fatto che mi ritieni una persona speciale,sei molto gentile.
Buona serata Red.
red ha detto…
Vedi Achab, io come ti ho già detto sono una persona abbastanza riservata, non vado troppo alla ricerca di contatti, mi piace scrivere delle cose, cose a cui sono legata o che mi fanno stare bene. Però quando incontro una persona che si affaccia ai miei post come fai tu , e poche altre, soavemente, lasciando commenti pieni di piccole sfumature, piccoli "link" aperti ad altre emozioni, ad altre storie, allora mi rilasso e mi godo decisamente la preziosa compagnia.
Felice serata e grazie ancora.