In love with Shakespeare (4)

John William Waterhouse

Sonnet XVIII

Shall I compare thee to a summer's day?
Thou art more lovely and more temperate:
Rough winds do shake the darling buds of May,
And summer's lease hath all too short a date:
Sometime too hot the eye of heaven shines,
And often is his gold complexion dimmed,
And every fair from fair sometime declines,
By chance, or nature's changing course untrimmed:
But thy eternal summer shall not fade,
Nor lose possession of that fair thou ow'st,
Nor shall death brag thou wander'st in his shade,
When in eternal lines to time thou grow'st,
So long as men can breathe, or eyes can see,
So long lives this, and this gives life to thee.

Testo: The amazing web site of Shakespeare's sonnets


Il Sonetto 18 secondo David Gilmour...

 



Il Sonetto 18 secondo Domenico Pelini...

 

Commenti

Massimo ha detto…
troppo ricco questo post !
te l'ho detto che sei esagerata... e se poi mi ci metti anche il mostro sacro David Gilmour...
bravissima, e complimenti.
red ha detto…
Grazie, devo dire che questo post piace molto anche a me. Quanto a Gilmour non mi ha mai particolarmente emozionato, nonostante io abbia sempre riconosciuto il suo notevole talento... mai...prima di incontrare il "suo" Sonetto! Da quando l'ho incontrato non faccio che canticchiarlo, modularlo, fischiettarlo... e la cosa che mi fa venire i brividi non è solo l'arrangiamento di Gilmour, ma la consapevolezza di stare canticchiando e modulando... VERSI IMMORTALI DI SHAKESPEARE!!!
Grazie di cuore per i tuoi complimenti, vengono da un blogger raffinato che ammiro molto, hanno un grande valore per me... ciao
achab ha detto…
Ciao Red,mi piace molto questo sonetto,e trovo che sia vero,il pensiero di W.S è mosso da un sentimento di limpida purezza,dove tutto svanisce,ma resta eterno nel cuore,brava il tuo post è molto bello,ho risposto anche sotto al tuo commento,grazie per le tue parole,rinnovo la mia stima nei tuoi confronti.
Buon fine settimana.
red ha detto…
Ciao Achab,
aspettavo la tua lettura, la tua interpretazione del mio post: aggiungi sempre piccoli accenti al tutto, piccoli ma preziosi... Sì, ho letto la tua bellissima risposta e non ho aggiunto altro perché in essa c'è tutta la chiarezza di cui abbiamo bisogno. Non ho aggiunto neppure un saluto perché penso tu percepisca ormai il piccolo sorriso che lascio qui per te, ogni volta che passi dalle mie parti, che io ci sia o no. Grazie per la consueta
aria di amabilità che porti ogni volta con te. Buona serata.