In una vecchia casa genovese, austera come una signora di mezza età, mi trovai improvvisamente davanti ad una fuga di stanze... una serie di porte, una sequenza di ambienti comunicanti come pensieri in un processo logico. Ordine, sequenza, invito all'esplorazione e all'avventura, percorso obbligato verso una destinazione sconosciuta, punto di vista mai uguale. Una fuga di stanze... prospettiva concreta e immaginaria di nuovi modi di vedere ed ascoltare.

Commenti