Il bozzetto, ad esempio

Conservato presso la 


La Pittura, come ogni altra forma d'Arte, è Creazione. Penso che l'Uomo dipinga per imitare il suo Creatore, qualunque nome Egli o Esso abbia; con lo stesso intento scolpisce, compone musica o parole, inventa. La Pittura per me è una metafora mai del tutto svelata, un poema arcaico ancora e sempre da parafrasare. Ammirare un capolavoro produce in me moltissime sensazioni e impressioni e mi porta sempre a riflettere su molti aspetti della mia vita, della vita in genere, che spesso proprio grazie alla Pittura riesco a focalizzare in modo accettabile.
Il bozzetto, ad esempio. La maggior parte dei capolavori in Pittura e Architettura ha nel proprio percorso uno studio preparatorio, una sorta di alter ego, una seconda anima, nucleo da cui ha preso le mosse il capolavoro finito. Spesso è stato eseguito su carta povera, non sbiancata, che conferisce allo schizzo quella luce particolare di antico, ma anche dà a chi lo ammira la sensazione del tempo intercorso fra l'idea e l'opera compiuta. Riflettendo ad alta voce su quanto esso sia a tutti gli effetti il passato di un quadro, di un'opera dipinta, ho chiesto ad una persona dalla preziosa sensibilità quale sia la ragione per cui molto spesso il bozzetto appaia più bello, più fresco e comunicativo del dipinto cui apre la strada. Mi è stato risposto che forse la ragione principale è l'immediatezza dell'esecuzione. Il bozzetto esce dalle dita del pittore con la stessa spontaneità con cui è uscito dai suoi pensieri. Il tratto veloce, i colori liquidi, trasparenti e leggeri, i contorni imprecisi sono caratteristiche simili a quelle di un pensiero abbozzato, di un'intuizione geniale di cui la mente percepisce lucidamente la grandezza ma spiega a malapena la sostanza. 
L'immediatezza dei gesti compiuti dalla mano che traccia un bozzetto mi porta inevitabilmente a considerare un altro aspetto del pensiero creativo: l'innocenza. L'opera dipinta contiene, fissata nel tratto e nel colore, la purezza del pensiero che l'ha generata: un frammento dell'esplosione creativa che sta alla sua origine. Lo studio preparatorio, il bozzetto, può quindi essere paragonato all'infanzia. Come in essa l'Uomo esprime la sua innocenza e la sua bellezza senza compromessi, così nel bozzetto l'opera manifesta la propria armonia libera e spontanea, prima che la committenza, la destinazione e i materiali stessi con cui sarà concretizzata nella sua forma ultima possano concorrere ad offuscare il bagliore intellettuale che le ha dato origine.

Commenti

Soffio ha detto…
mi piace l'immediatezza dei gesti
Costantino ha detto…
Mi ripeto,e me ne scuso:da questi tuoi post si impara ad amare l'arte e,nel mio caso almeno,si colmano delle lacune.
Dopo aver letto,la mia capacità di comprendere un'opera è meno superficiale e più consapevole.
ariodante76 ha detto…
Following the thread of your blog post, I too question why it is that, sometimes, a sketch can resonate within us more than the final product: I too feel that it is the immediate quality that appeals to our psyches at a more subconscious level.. for me particularly, it is like the biblical Creation... a vast, immediate flourishing in a short period of time... I also think of the goddess Venus rising spontaneously from the ocean, fully formed, intact, beautiful... or, perhaps, we can even think of a butterfly emerging from chrysalis. The artist's hand quickly rendering the essence of their thought process, their soul inspiration.

I am still thinking about the Nattier Portrait of a Young Woman Painter that you posted a while back, and how it too has the same immediate quality as a sketched drawing. I used it (as you know) for a French Romantic song that I uploaded to YT, and it seems that others responded to the immediacy of the rendering and especially her gaze.

With much affection,
Dani
Giada ha detto…
A volte il cosiddetto bozzetto supera in fascino l'opera definitiva...
per il supporto usato, per il fatto che in esso è racchiusa l'immediatezza dell'idea, impulso, ma anche tanta precisione e maestria, e prodigioso talento, nel caso di questo bozzetto che hai scelto per illustare il tuo post.
Un abbraccio,
buona domenica!
red ha detto…
Ciao Soffio, l'immediatezza...sì...è una delle tracce d'innocenza ritrovabili negli adulti...preziosa e rara, prima di tutto per chi non la possiede.

Ne approfitto per augurarti una buona serata, ciao!
red ha detto…
Costantino grazie per dare sempre un valore ai miei pensieri sulla Pittura sempre un po'..eccessivi. Mi piace parlarne, ammirarla, dipingere anche. Lo faccio solo a pennello ma temo che la tecnica più adatta a me sia in realtà la spatola..o meglio ancora le mani!

Un caro saluto
red ha detto…
Dani dear,
yes..I think that painting touched me exactly for the reason you wrote...it reminds of a bozzetto...
I'm delighted by your gaze on Art...thank you dear, for every thing.
red ha detto…
Giada,
sì questo è una meraviglia...dipinto ad olio poi...immagino la consistenza delle pennellate delicate e piene al contempo...
a proposito di pennellate, vengo da te...!