" quando senza scorgerti navigai al tuo fianco...."

Photo by orso 
Le sue foto  su Panoramio


La noche en la isla
   
Toda la noche he dormido contigo
junto al mar, en la isla.
Salvaje y dulce eras entre el placer y el sueño,
entre el fuego y el agua.
   
Tal vez muy tarde
nuestros sueños se unieron
en lo alto o en el fondo,
arriba como ramas que un mismo viento mueve,
abajo como rojas raíces que se tocan.
   
Tal vez tu sueño
se separó del mío
y por el mar oscuro
me buscaba como antes,
cuando aún no existías,
cuando sin divisarse navegué por tu lado,
y tus ojos buscaban lo que ahora
-pan, vino, amor y cólera-
te doy a manos llenas
porque tú eres la copa
que esperaba los dones de mi vida.
   
He dormido contigo
toda la noche mientras
la oscura tierra gira
con vivos y con muertos,
y al despertar de pronto
en medio de la sombra
mi brazo rodeaba tu cintura.
Ni la noche, ni el sueño
pudieron separarnos.
   
He dormido contigo
y al despertar tu boca
salida de tu sueño
me dio el sabor de tierra,
de agua marina, de algas,
del fondo de tu vida,
y recibí tu beso
mojado por la aurora
como si me llegara
del mar que nos rodea.

Pablo Neruda La noche en la isla
da   Los versos del Capitán

Grazie orso......

Tutta la notte ho dormito con te
vicino al mare nell'isola
eri selvaggia e dolce
tra il piacere e il sonno
tra il fuoco e l'acqua.
Forse assai tardi i nostri sogni
si unirono nell'alto o
nel profondo.
In alto come i rami che muove
uno stesso vento
in basso come rosse radici
che si toccano.
Forse il tuo sogno
si separò dal mio
e per il mare oscuro
mi cercava come prima
come quando non esistevi
quando senza scorgerti
navigai al tuo fianco
e i tuoi occhi cercavano ciò che ora
pane, vino, amore e collera
ti do a mani piene.
Perché tu sei la coppa che
attendeva i doni della mia vita.
Ho dormito con te tutta la notte
mentre l'oscura terra gira
con vivi e con morti
e svegliandomi d'improvviso
in mezzo all'ombra
il mio braccio circondava
la tua cintura
né la notte
né il sonno
poterono separarci.
Ho dormito con te
e svegliandomi la tua bocca
uscita dal sonno
mi diede il sapore di terra
d'acqua marina
di alghe
del fondo della tua vita
e ricevetti il tuo bacio
bagnato dall'aurora
come se mi giungesse
dal mare che ci circonda

testo dicearchia

 
 
Sergei Rachmaninoff
Rapsodia su un Tema di Paganini
Op.43  XVIII° Variazione
piano Arthur Rubinstein

Commenti

Massimo ha detto…
stupenda visione di Pablo Neruda...
molto bella Red, grazie !
com'è che non l'avevo ancora pescata !
io come hai visto sono in vacanza (per questa settimana, poi torno per un paio di altre settimane a soffrire).
non potevo non passare a darti un saluto... e per fortuna , visto la bellissima Poesia.
un abbraccio ! ciao
Sile ha detto…
Ciao Red, la foto di Orso, le parole e la musica che l'accompagnano sono un gioia per gli occhi e per il cuore. Ti abbraccio. Sile
red ha detto…
Ciao Massimo,
grazie per essere passato da me... la mia richiesta era piena di speranza...grazie per averla esaudita! Sono molto felice di trovarti qui... e sorrido maliziosamente al pensiero di essere involontariamente riuscita a pubblicare un inedito per te....cogliere di sorpresa una persona preparata e sensibile come te non è facile... averti emozionato e sorpreso è un piccolo motivo di orgoglio...già già....
Scherzi a parte... buona vacanza...e buon ritorno al quotidiano combattimento.... l'importante è poter staccare ogni tanto la spina.
Ti abbraccio con tutto l'affetto che sai..a presto !
red ha detto…
Ciao Sile!
... vero..tutto vero..la splendida foto di frà, le parole di Neruda, la musica di Rachmaninoff..... e il sorriso di Sile..ecco, adesso la gioia è decisamente più grande...

Ti sento sempre con infinito affetto..... potrai mai perdonarmi?

Un sorriso e tutto il meglio per te da questo giorno!

Sile... mesi fa ho incontrato una tua foto che mi ha lasciato un'emozione particolarmente grande...sembra impossibile perché tutti i tuoi capolavori lasciano senza fiato per la bellezza che regalano a chi guarda. Ma questa...ha un'anima molto particolare....pittorica.... vorrei con tutto il cuore avere il tuo permesso per mostrarla qui... e vorrei farti una richiesta "al buio", per poterti sorprendere almeno un po', se mi dirai di sì.
Faccio una carezza a Viola e aspetto.... e mi scuso per la passione e la spudoratezza.

Un abbraccio fortissimo...
devo quasi stritolarti..dovrà bastare fino alla prossima volta in cui parlerò di nuovo con te!
anna ha detto…
E' vero, è proprio "splendida" la foto di Orso (come anche la poesia e la musica che l'accompagnano. E, in attesa di vedere la foto di Sile, confermo quello che avevo già detto, e che vorrei dire sempre: questo è un luogo unico, meraviglioso. Non solo per la sua bellezza ma per l'anima, le anime, l'incontrarsi di anime. Un saluto e un grazie.
grazie red..questa foto non poteva che trovare un posto migliore,qual'è il tuo blog..per come le sai accostare a tanta bellezza della poesia.e della musica..un caro affettuoso saluto.ciao frà..
red ha detto…
Grazie Anna,
dal profondo del cuore.

Passa una buona giornata
un sorriso
red ha detto…
Ciao frà,
grazie per avermi permesso di pubblicare questa foto, piena di magia e di poesia.... e grazie per tutti i capolavori che condividi in rete, ognuno dei quali è un autentico invito ad un viaggio ogni volta diverso, ogni volta unico.

Grazie per la tua amicizia preziosa,
un fortissimo abbraccio
buona giornata

Red
Adele ha detto…
Cara Red, dopo tanto tempo ritorno ...per trovare pace, armonia e bellezza nelle tue pagine.Grazie per questi momenti preziosi che regali con un sorriso. E io ti auguro una giornata sorridente e ti lascio un abbraccio. Adele
red ha detto…
Ciao Adele, che piacere ritrovarti!
Sono contenta che tu trovi sempre piacevole il tornare qui. Da parte mia, vorrei ricambiare la dolcezza delle tue parole e il tuo caro abbraccio con la sincera contentezza di averti qui, che provo... e che cercherò di mescolare ai versi di Shakespeare che tanto tu ami.... così che anche il mio abbraccio arrivi il più possibile a te, insieme agli adorati versi.

A presto
un sorriso